Rendering scuola Sesto Imolese
(Ufficio Stampa Comune Imola)

L’obiettivo è di realizzare l’edificio entro il 2024; verrà prima costruito il nuovo fabbricato, poi demolito l’edificio ottocentesco, garantendo in questo modo la continuità didattica

Un nuovo passo verso la realizzazione della nuova scuola di Sesto Imolese.

Venerdì sera, infatti, nel Centro Civico della frazione, l’Amministrazione comunale ha presentato a genitori e cittadini il progetto di massima del nuovo plesso scolastico di Sesto Imolese, che ospiterà sia la scuola primaria che quella secondaria di primo grado.

Si ricorda che in questo anno scolastico sono 99 gli alunni ed alunne che frequentano la scuola primaria e 82 quelli della scuola secondaria di primo grado. All’incontro sono intervenuti, fra gli altri, Marco Panieri sindaco di Imola, Angela Rita Iovino, dirigente scolastica IC 1, Pierangelo Raffini assessore Lavori Pubblici, Andrea Dal Fiume responsabile area Sviluppo e progettazione Area Blu, Alessandro Contavalli, progettista Area Blu, che ha redatto il progetto.

“Costruire il nuovo plesso scolastico rappresenta un intervento strategico, un obiettivo di mandato di questa amministrazione, che dà soluzione ad una richiesta da tempo avanzata dagli abitanti di Sesto Imolese. Questo testimonia la nostra forte attenzione al territorio ed anche alla sostenibilità ambientale, viste le caratteristiche con le quali sarà realizzato il nuovo edificio scolastico” spiega il sindaco Marco Panieri.

Da parte sua, Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori pubblici, commenta “prosegue il percorso partecipativo che coinvolge i genitori e i cittadini di Sesto Imolese. Oltre alle prime valutazioni interne, ci siamo confrontati anche con la dirigente scolastica per identificare meglio le necessità. L’investimento è importante e ribadisce l’interesse manifestato nel programma che la giunta si è data, sensibile alle necessità anche delle frazioni e del mondo della scuola. Naturalmente tutto deve essere contenuto nel quadro economico disponibile oggi per gli investimenti”.

“Il progetto presentato è il punto di arrivo della prima fase progettuale, quella che tecnicamente si definisce fase preliminare dove, nel rispetto del programma dell’Amministrazione comunale e del budget, si fissa l’idea progettuale. A questa fase seguiranno altre due fasi di approfondimento tecnico: la prima per definire compiutamente tutti gli aspetti ancora non risolti e la seconda per poter appaltare l’opera” chiarisce Alessandro Contavalli. Questo progetto è il frutto di un percorso di partecipazione fra l’Amministrazione comunale e i rappresentanti della frazione di Sesto Imolese. Un percorso che è proseguito anche nel corso della presentazione del progetto, che è stata l’occasione proprio per un confronto con i genitori e i cittadini presenti per raccogliere eventuali ulteriori indicazioni riguardo al progetto stesso.

La volontà di dare corso a questo progetto di un nuovo plesso nasce, come è noto, da un problema contingente: rimuovere la criticità della vulnerabilità sismica del fabbricato ottocentesco, quello che ospita le aule. “La via tecnicamente più opportuna per risolvere tale criticità, quanto a risultato e onerosità, è indubbiamente quella di costruire un nuovo edificio. L’unica parte del precedente edificio che verrà mantenuta è quella che oggi ospita la mensa, che è stata costruita nel 2010 e che sarà collegata al nuovo fabbricato. Solo successivamente, a plesso terminato, verranno trasferite le classi, garantendo così la continuità didattica all’interno dell’attuale plesso” spiega Contavalli.

La nuova struttura (il progetto preliminare è redatto da Area Blu) prevede un investimento complessivo stimato ad oggi attorno ai 4 milioni di euro. Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, nei prossimi mesi verranno verificate ulteriori opportunità di cofinanziamento, a livello di fondi europei e dal Pnrr, per cui la tempistica esatta potrà essere definita quando verrà pianificato l’investimento. Di certo l’obiettivo è di completare i lavori entro il 2024.