Giovane studentessa
(©Shutterstock.com)

Il contributo riconosciuto allo studente è di € 130 a settimana; la durata di ogni singola borsa studio è compresa fra 4 e 6 settimane

Il Distretto per l’Istruzione, la Formazione e il Lavoro del territorio imolese – CISS/T, in collaborazione con la Rete delle scuole del Circondario imolese e grazie al supporto degli Enti del territorio, in continuità con quanto svolto negli anni precedenti, si è attivato nell’organizzazione delle borse estive dedicate alle studentesse e agli studenti degli Istituti Superiori del circondario.

L’esperienza di Borsa estiva scuola-lavoro ha lo scopo di offrire agli studenti l’opportunità di acquisire competenze pratiche e di avvicinarsi al mondo del lavoro, contribuendo al loro sviluppo personale e professionale.

Il Distretto per l’Istruzione CISS/T si è confrontato con il Tavolo PCTO e Borse Estive composto dai docenti referenti dei vari Istituti Superiori, per verificare il numero di ragazzi interessati all’attività e ha poi raccolto le disponibilità degli Enti e Amministrazioni locali ad accogliere gli studenti presso i propri Servizi. Sono 48 le borse avviate nel 2024 e si conferma anche il contributo riconosciuto allo studente: € 130 a settimana, la durata di ogni singola borsa studio è compresa fra 4 e 6 settimane e si svolgeranno nel periodo compreso tra metà giugno e la prima settimana di settembre 2024.

Durante l’estate, gli studenti delle classi terze e quarte parteciperanno ad esperienze lavorative in diverse istituzioni locali, tra cui: il Comune di Castel San Pietro Terme, il Comune di Dozza, il Comune di Imola, il Comune di Medicina, il Comune di Mordano, l’AUSL di Imola, l’ASP Circondario imolese, AREA BLU Imola-CSPT, il Nuovo Circondario Imolese e Solaris SRL di Castel San Pietro Terme. Queste esperienze permetteranno agli studenti di applicare le conoscenze acquisite in aula in contesti reali, sviluppando abilità trasversali quali il lavoro di squadra, la comunicazione e la gestione del tempo. Le attività che gli studenti sono chiamati a svolgere saranno di carattere amministrativo, tecnico, informatico, di assistenza, educativo, accoglienza turistica, ecc…

Il progetto di esperienze estive di scuola-lavoro rappresenta un esempio concreto di come la collaborazione tra scuola e territorio possa generare benefici significativi per gli studenti e per la comunità. Il Distretto CISS/T ringrazia tutte le amministrazioni locali coinvolte per la loro disponibilità e supporto e auspica di poter continuare e ampliare questa fruttuosa collaborazione nei prossimi anni.

“Si rinnovano anche in questa estate le esperienze scuola-lavoro. Si tratta di un progetto molto bello, che tiene insieme e rafforza il patto educativo fra la scuola e il territorio. Anche gli enti pubblici, come tante aziende private, accolgono alcune decine di studenti e studentesse di tutti gli istituti superiori, offrendo loro l’opportunità di apprendere il funzionamento dei nostri luoghi di lavoro e nel contempo aiutando gli enti a crescere, grazie alla ventata di freschezza e di novità che ogni anno entra, nel periodo estivo, in virtù di questo positivo incontro. La scuola rappresenta il futuro del territorio e attraverso questo progetto, cresce proprio il rapporto fra scuola e territorio. Agli studenti e studentesse l’augurio di un buon cammino e un ringraziamento agli insegnanti che operano all’interno delle scuole e ai tutor che seguiranno gli studenti e le studentesse nei vari servizi e strutture ai quali saranno assegnati. Oltre naturalmente al CISS/T (Centro Integrato Servizi Scuola – Territorio), che da sempre coordina questo progetto” sottolinea Fabrizio Castellari, vice sindaco di Imola e assessore alla Scuola.

Gli Istituti Superiori coinvolti sono: IIS Rambaldi – Valeriani-Alessandro da Imola; IIS Scarabelli-Ghini; IIS Paolini-Cassiano; IIS F. Alberghetti; IIS B. Scappi Castel San Pietro Terme; IIS G. Bruno- Canedi Medicina

Per ulteriori informazioni contattare il Distretto CISS/T tel. 0542 603244 – 603232 e-mail: cisst@nuovocircondarioimolese.it