Bologna-telecamere
Le telecamere entreranno in funzione a partire dal 1° Dicembre (Fonte Shutterstock)

Dal 1° Dicembre in via delle Moline, Falegnami, Santo Stefano e Corte Galluzzi entreranno in funzione le telecamere a presidiare le nuove aree pedonali

Fittoni addio. Al posto dei tradizionali dissuasori mobili, dal 1° Dicembre ci saranno le telecamere (attive 4 ore su 24) a presidio delle aree pedonali in via delle Moline, Falegnami, Santo Stefano e Corte Galluzzi. Si tratta di une delle novità contenute nei provvedimenti di mobilità sostenibile approvati quest’anno dalla Giunta e dal Consiglio comunale, che hanno modificato le regole di accesso e sosta in alcune aree pedonali della città, a tutela delle zone di maggior pregio ambientale-architettonico e degli utenti deboli, per garantire un’accessibilità sostenibile e diffusa.

La fase di pre-esercizio delle telecamere è iniziata oggi, lunedì 16 novembre: da questa data, i fittoni mobili e le smart card non saranno più attivi. In questi giorni verrà testato il sistema delle telecamere che da martedì 1 dicembre inizieranno a sanzionare i veicoli non autorizzati.

Oltre ai fittoni mobili, va in soffitta anche la smart card: non servirà più e sarà disattivata senza bisogno di restituirla. Dovranno invece conservarla i possessori di autorizzazione all’accesso a Corte Galluzzi, per alzare la sbarra che protegge Piazza Galvani.

Chi è in possesso di un posto auto, garage o cortile, nelle vie interessate, e i titolari del contrassegno disabili, potranno continuare ad accedere senza limitazioni. I titolari di contrassegno R-residenti potranno invece accedere per attività di carico e scarico solo nelle fasce orarie dedicate. I titolari di permesso operativo potranno accedere alle aree pedonali solo dalle 6 alle 10.30.

In questi giorni, tutti i titolari di permesso alle aree pedonali trovano nelle proprie buchette della posta una lettera con tutte le indicazioni sulle modifiche attive dal 1° Dicembre.

Per informazioni: Tper ai numeri 800 694994 (numero verde); 329 0635298 (WhatsApp) oppure scrivendo a [email protected]