Bologna piazzetta Umarells

Il termine è stato reso celebre dallo scrittore Danilo Masotti

Lo Zingarelli definisce l’umarèll (in bolognese ometto o omarello) “pensionato che si aggira, per lo più con le mani dietro la schiena, presso i cantieri di lavoro, controllando, facendo domande, dando suggerimenti o criticando le attività che vi si svolgono”.

E così gli umarèlls sono entrati nel vocabolario. Il celebre termine, inventato dallo scrittore Danilo Masotti durante l’incontro nel febbraio del 2005 con un anziano signore a passeggio con il cane in un piazzale di Rastignano, ha superato i confini regionali entrando nell’uso comune tanto da essere utilizzato anche in un numero di Topolino uscito in edicola nel mese di aprile 2020.

A Bologna, dall’aprile 2018, c’è anche Piazzetta degli Umarells che si trova nell’area recintata lungo via Mario Musolesi, tra le vie Libia e Scipione dal Ferro, alla prima periferia della città.