Commissione Giovani Castel San Pietro
(Ufficio Stampa Comune di Castel San Pietro)

Sono otto i componenti di questo interessante progetto nato nel 2013 per dar voce alle idee dei ragazzi

Tutti entusiasti, preparati e molto motivati, gli otto componenti della nuova Commissione Speciale Consultiva Giovani del Comune di Castel San Pietro Terme si sono presentati al primo incontro di insediamento mercoledì 16 giugno nella Sala del Consiglio Comunale, accolti dal sindaco Fausto Tinti e dell’assessore alle Politiche per i Giovani Fabrizio Dondi. 

Gli otto giovani sono: Riccardo Barbieri (che è tutor, in quanto faceva parte anche della precedente Commissione), Simone Del Prete (indicato dal Corpo Bandistico), Sara Gjergji (Radio Immaginaria), Khadija Rhoufrane (Camminando Insieme), Michelle Lamieri (Spazio Life), Rachele Magnani (candidata da 23 giovani), Gerardo Rocco Caglioti (candidato da 15 giovani) e Simone Verole Bozzello (Mixer Music).

«La Commissione Giovani è un organismo democratico, rappresentativo e apartitico, e quindi il contributo che portate è legato al vostro essere e a chi rappresentate – ha sottolineato il sindaco Fausto TintiSiete un esempio per i giovani della nostra comunità. Soprattutto dopo questo difficile periodo dovuto alla pandemia, è importante lavorare per ripristinare la socialità e la partecipazione attiva delle nuove generazioni. Inoltre, dalla comunità civile c’è una forte richiesta di leader giovani capaci di tracciare nuove rotte per il futuro. Vi auguro buon cammino e buon lavoro!». 

L’assessore alle Politiche per i Giovani Fabrizio Dondi, che ha anche il ruolo di presidente della Commissione Giovani, ha quindi presentato alla Commissione le principali attività dell’Assessorato, a partire dai centri di aggregazione giovanile e dall’educativa di strada all’aula studio, dalle iniziative del Teen Day alla formazione genitori/figli, dai progetti culturali sull’ambiente alle Stagioni del Pensiero.

Ogni giovane è poi intervenuto per presentare le idee e le attività che intende portare avanti all’interno della Commissione. Dagli interventi è emerso che al centro dell’attenzione ci saranno soprattutto i temi ambientali come il riciclo-riuso e la mobilità sostenibile, la necessità di dare sostegno psicologico ai giovani sui temi della sessualità, dell’affettività e del bullismo, la promozione di una maggiore quantità di proposte musicali e altro ancora. Inoltre il Consiglio Comunale ha chiesto alla nuova Commissione di lavorare per favorire l’avvio al lavoro dei giovani del territorio, facendo conoscere le richieste di nuove professionalità che vengono dalle aziende e promuovendo le opportunità di formazione.

Tutti i giovani hanno espresso l’intenzione di incontrarsi più delle tre volte all’anno previste dal regolamento e di essere molto attivi.

La Commissione si riunirà nuovamente a luglio o ai primi di settembre.