Museo Casa Frabboni San Pietro in Casale
(©Comune San Pietro in Casale)

L’assessore Marchetti: “Il museo è stato valorizzato grazie anche ai finanziamenti ottenuti dal Ministero della Cultura e dalla Regione Emilia Romagna”

Un nuovo percorso di visita, spazi rinnovati e ampliati e una particolare attenzione alla storia del territorio. Il Museo Casa Frabboni riapre al pubblico oggi, sabato 25 settembre 2021 (ore 15), con una veste completamente rinnovata, frutto dei lavori di riqualificazione che hanno consentito l’ampliamento delle aree espositive e un nuovo allestimento della sezione archeologica.

Il museo, cuore culturale di San Pietro in Casale, è stato protagonista negli ultimi mesi di importanti interventi realizzati dall’amministrazione comunale, Unione Reno Galliera e Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, interventi possibili grazie ai finanziamenti ottenuti dal Ministero della Cultura e dalla Regione Emilia Romagna, oltre allo stanziamento di fondi da parte del Comune di San Pietro in Casale.

Gli spazi ridisegnati si sviluppano su tre livelli. Al piano terra, allestito in occasione della riapertura con la mostra fotografica “Giulietta ritrovata” nel centenario della nascita di Giulietta Masina, continuerà la programmazione di mostre temporanee. Al primo piano, il nuovo percorso di visita della sezione archeologica Pianura romana. Villa Vicus Via offre uno spaccato della storia del territorio dell’Unione Reno Galliera; tra i significativi ritrovamenti nell’area, spiccano i corredi delle tombe gote provenienti dagli scavi effettuati all’Interporto e le maioliche bentivolesche, fotografia della storia rinascimentale locale. All’ultimo piano restano allestite le sezioni permanenti del museo cittadino dedicate a Natale Guido Frabboni e Raimondo Rimondi. La riqualificazione del museo permetterà di avere a disposizione nuove sale espositive, spazi adibiti alla didattica e un museo a servizio di tutto il territorio.

“Il ritorno al Museo Casa Frabboni arriva in un momento di ripartenza e di rinascita anche a livello culturale su tutto il territorio nazionale dopo i periodi di chiusura causati alla pandemia, – afferma Riccardo Marchetti, assessore alla cultura del Comune di San Pietro in Casale – riportare i visitatori e la cittadinanza nel nostro museo completamente rinnovato ci permetterà di inaugurare una nuova stagione. Il Museo Casa Frabboni cuore del racconto della storia archeologica dell’intero territorio dell’Unione Reno Galliera, è stato ulteriormente valorizzato grazie ai finanziamenti ottenuti dal Ministero della Cultura e dalla Regione Emilia Romagna, a cui si è aggiunto un importante impegno da parte dell’amministrazione.”

La riapertura, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio Culturale, è il proseguimento e il rafforzamento della vocazione, cominciata nel 2003, del Museo Casa Frabboni quale luogo di cultura e di aggregazione, per dare spazio alla conoscenza dell’arte, della storia e dei protagonisti del tessuto culturale di questo territorio.

L’appuntamento è dunque oggi alle ore 15 nel parco del Museo Casa Frabboni dove si terrà la cerimonia che riaprirà ufficialmente gli spazi espositivi al pubblico. A seguire, dalle ore 16, inizieranno le visite guidate contingentate a cura a cura del Gruppo Archeologico Il Saltopiano. La giornata dedicata al Museo Casa Frabboni si chiuderà alle ore 21 con “Risponde Giulietta”, omaggio a Giulietta Masina nel parco con il reading di Donatella Allegro, evento inserito nella stagione teatrale Agorà.

Si ricorda, che per accedere alla cerimonia, alle visite guidate contingentate e alle altre iniziative in programma in occasione della riapertura del Museo Frabboni, sarà obbligatorio esibire il Green Pass.