Cantiere acqua Hera
(Ufficio Stampa Hera)

Domani 22 ottobre cali di pressione dalle 8 alle 15 nei comuni di San Giorgio di Piano, Argelato, Sala Bolognese e Castello d’Argile. Eventuali disservizi saranno limitati ai piani più alti delle abitazioni

Nell’ambito dei lavori avviati da Hera nei giorni scorsi per il potenziamento del servizio idrico ai territori di Calderara di Reno, Sala Bolognese, Castello d’Argile, Argelato, San Giorgio di Piano, Pieve di Cento, San Pietro in Casale e Galliera, venerdì 22 ottobre è previsto un intervento per il collegamento di una tubazione.

Tali lavori, che saranno realizzati in via Prati a Calderara di Reno, dovrebbero concludersi entro le ore 15 della stessa giornata e comporteranno un calo di pressione nelle reti idriche dei soli comuni di San Giorgio di Piano, Argelato, Sala Bolognese e Castello d’Argile. Ciò potrebbe comportare alcuni disservizi limitati ai piani più alti delle abitazioni, a partire dalle ore 8 della mattina.

Hera, scusandosi per il disagio, assicura di contenere al minimo i tempi dei lavori e invita in particolare i cittadini che abitano ai piani alti a rifornirsi di acqua per le necessità primarie.

Al ripristino del servizio, potranno verificarsi alcune irregolarità temporanee nella fornitura dell’acqua (abbassamento della pressione, alterazione del colore), di cui resta comunque confermata la potabilità dal punto di vista chimico e batteriologico. Si consiglia di lasciare scorrere l’acqua per qualche istante.

Verrà inviato un sms sull’intervento ai clienti che hanno aderito al servizio gratuito di avviso via sms per le interruzioni idriche programmate, come in questo caso. Per attivare il servizio sms o cambiare i propri riferimenti, si può accedere al sito https://www.gruppohera.it/assistenza/casa/avviso-di-interruzione-servizio.

Per informazioni è sempre a disposizione 24 ore su 24 il numero di Pronto Intervento Hera per le reti idriche 800.713.900 a cui i cittadini possono segnalare guasti e rotture.

Si rinnova una condotta primaria che alimenta una popolazione di circa 50 mila abitanti

L’intervento complessivo di potenziamento attualmente in corso a beneficio di una popolazione di circa 50mila abitanti suddivisa in otto comuni consiste nella realizzazione di un nuovo tratto di acquedotto lungo complessivamente 1.000 metri a Calderara di Reno, per sostituire l’attuale tubazione, incrementando così l’efficienza dell’intero sistema e l’affidabilità delle reti a garanzia della continuità del servizio.

Questo intervento renderà anche più semplice in futuro effettuare gli interventi di manutenzione, evitando impatti pesanti alla viabilità, con i conseguenti disagi. L’intervento, pianificato da Hera, comporta un investimento di circa 215.000 euro che rientra nel piano generale condiviso e approvato da Atersir, l’ente regionale di regolazione per i servizi idrici e i rifiuti.