Sala Bolognese Range Rover
Le Range Rover presenti alla Caccia alla Volpe (©Sonja Vietto Ramus)

Si è svolto nella splendida cornice di Palazzo Minelli il tradizionale ritrovo organizzato dal Registro Storico Range Rover in concomitanza con la (finta) caccia inglese

Il paesaggio è quello della pianura bolognese, fra gli attuali corsi del torrente Samoggia (ad ovest), poco a valle della confluenza col Lavino, e del fiume Reno (ad est). Qui, a Sala Bolognese, dove tutto sembra rievocare la tipica atmosfera inglese, è andato in scena un evento che ha visto affiancarsi cavalli, cavalieri e appassionati di Range Rover in una soleggiata giornata d’ottobre.

A ospitare la “Caccia alla Volpe” (finta, s’intende!) è stato Palazzo Minelli, un insieme di fabbricati costruiti tra il ‘400 ed il ‘700, di cui spiccano torre, cortile e cappella del XVIII secolo. La grande corte rettangolare, racchiusa da edifici perimetrali e da alte mura, nonché il doppio accesso mediante cancelli coperti, collegati da una strada longitudinale interna, a richiamare un’architettura rurale piuttosto insolita per le campagne bolognesi, è stata il perfetto ritrovo per 25 equipaggi, rigorosamente in Range Rover, provenienti da tutta Emilia Romagna e regioni limitrofe, e altrettanti cavalieri in sella ai loro eleganti amici 4 zampe.

Dopo il briefing di presentazione, i cavalieri sono partiti, in compagnia delle mute di cani, per un tour fra le campagne del paese mentre gli equipaggi in Range Rover si sono diretti al Mudetec, il Museo Lamborghini nella vicina Sant’Agata Bolognese.

Al rientro, ritrovo per tutti nuovamente a Palazzo Minelli dove un gustoso pranzo a base di eccellenti specialità locali ha contribuito ad allietare le conversazioni in perfetto british style dei partecipanti all’evento.

Fra le Range Rover schierate nella corte dell’edificio storico, con il suggestivo foliage autunnale a fare da cornice, tanti modelli datati fra il 1970 e il 2021; da Roma, la Range proveniente da più lontano: quella di Angelo Orlandi.

“Caccia alla Volpe è sempre una giornata spettacolare e coinvolgente che unisce due grandi passioni tipicamente britanniche: quella per il marchio Land Rover e quella per la famosa attività equestre che si svolge all’aria aperta – commenta Mirco Marabini del Registro Storico Range Rover – Vedere i gentlemen drivers con abiti in stile british country ha reso la manifestazione ancora più spettacolare, per non parlare di cavallerizzi e cavallerizze che hanno piacevolmente movimentato la giornata in compagnia dei loro cavalli. A fare da colonna sonora l’abbaiare dei Foxhound che all’ordine del loro master sono partiti per le campagne in questa caccia alla volpe simulata“.

Un ringraziamento per l’ottimo svolgimento dell’evento va al presidente e al master del Bologna Hunt, a Alessandro Fiorindo per l’organizzazione, a Alberto Minelli, proprietario dell’omonimo palazzo, e a tutti i partecipanti che hanno contribuito al successo della giornata. L’appuntamento con la Caccia alla Volpe è in programma il 9 ottobre del prossimo anno mentre gli appassionati del marchio LR potranno ritrovarsi per un altro emozionante evento il 21 novembre 2021 nella tenuta di Varano dè Melegari, in provincia di Parma.