Pedalata fibrosi cistica Imola
(©Ufficio Stampa Comune Imola)

Tanti i ciclisti, adulti e bambini, che hanno partecipato alla manifestazione solidale

Un risultato ed un’affluenza al di sopra delle aspettative, alla pedalata solidale da Mordano a Fontanelice, lungo la ciclovia del Santerno, organizzata domenica scorsa dalla delegazione di Imola e Romagna della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica.

Tanti ciclisti amatoriali hanno infatti accolto con grande gioia ed entusiasmo la missione benefica dell’evento – dare ulteriore spinta e respiro alla ricerca di una cura universale per la malattia genetica più diffusa – e tanti altri si sono dimostrati vicini all’iniziativa sostenendo la ricerca, nei punti allestiti ad hoc a Mordano, Imola e Fontanelice, con l’immancabile ciclamino che, da anni, è pianta simbolo della Fondazione e della sua campagna nazionale.

Sono stati cinque i comuni che hanno ospitato l’evento e che sono stati attraversati percorrendo la nuova Ciclovia del Santerno, con il sindaco Tassinari a dare il via a Mordano e il sindaco Panieri ad accoglierli al passaggio da Imola, dove si sono uniti i piccoli della Ciclistica Santerno Fabbi, per concludersi, dopo avere attraversato Casalfiumanese e Borgo Tossignano, a Fontanelice, dove i partecipanti sono stati accolti con la crostata dell’Antico Forno Tombarelli, con il vice sindaco Matteo Ronchini che ha partecipato alla pedalata.

“Quella di domenica è stata davvero una meravigliosa sorpresa – confida Patrizia Baroncini, referente sul territorio della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica -, una di quelle capaci di darti una carica inesauribili, che è poi quella alla base di ogni nostra iniziativa. Ringraziamo tutti coloro che hanno voluto pedalare dando respiro alla ricerca, e, in particolare, ai sindaci e vicesindaci presenti”.

In totale sono stati raccolti 740 euro, fra le adesioni alla pedalata e l’acquisto di ciclamini, che andranno a finanziare il progetto FFC 8/2022, finalizzato ad usare la proteina STING come bersaglio specifico per combattere le infezioni polmonari nella fibrosi cistica, che è sviluppato dal Dipartimento di Biologia Università Roma Tor Vergata in collaborazione con il Dipartimento Scienze Mediche Traslazionali Università di Napoli Federico II.