Marzabotto bimbi mani in pasta
(©Ufficio Stampa Encanto)

Tre progetti di educazione alimentare destinati ai più piccoli, nati dalla lunga e virtuosa collaborazione tra il Comune di Marzabotto e Sodexo Italia

Si è concluso il secondo dei tre progetti di educazione alimentare che coinvolgono le scuole del Comune di Marzabotto per un totale di oltre 250 bambini, con l’obiettivo di sensibilizzarli sulle corrette abitudini alimentari e promuovere uno stile di vita più sostenibile fin dall’infanzia. La serie di iniziative nasce da una lunga e virtuosa collaborazione tra il Comune e Sodexo Italia, azienda leader nei servizi di ristorazione e nei servizi di cura e manutenzione degli spazi.

Il primo progetto ha coinvolto circa 25 bambini dell’Asilo Nido F. Paselli nel laboratorio di educazione alimentare “Mani in pasta”. I bimbi si sono cimentati nella preparazione di panini, impastando farina e lievito sotto la supervisione del personale Sodexo. Obiettivo dell’attività quello di mostrare ai “piccoli chef” come dalla manipolazione della materia prima si arrivi al prodotto finale. Prima di iniziare a impastare, le educatrici hanno fornito grembiulini e cappellini ai partecipanti, un piccolo gesto per insegnare loro l’importanza dell’igiene in cucina.

‌La seconda attività ha interessato le classi prime della Scuola Primaria Bambini del ’44 I.C. di Marzabotto. I bimbi hanno partecipato a un’esperienza sensoriale ispirata alla celebre fiaba “Jack e il fagiolo magico” di Richard Walker, in un percorso all’insegna della scoperta dei legumi, dell’importanza del loro consumo e della loro varietà nutrizionale.

Le classi seconde, terze, quarte e quinte della Scuola Primaria Bambini del ’44 I.C. hanno infine partecipato all’iniziativa “Cuochi senza fuochi”, cimentandosi nella preparazione di merende semplici e nutrienti a base di frutta che possono essere riproposte a casa. L’attività ha lo scopo di sottolineare l’importanza del consumo di 5 porzioni al giorno di frutta e verdura e di suggerire la proposta di questi alimenti come merenda, preferendo preparazioni fatte in casa rispetto alle merendine preconfezionate.

“Siamo molto felici di questa proposta di Sodexo, che ha saputo fare educazione alimentare in modo divertente e coinvolgente, avvicinando i bambini anche a temi come l’igiene nell’ambiente in cui si cucina e la scoperta, attraverso la fiaba e il gioco, di alimenti che fanno bene alla salute, creando anche consapevolezza su quanto sia necessario e benefico consumare cibi sani” dichiara Valentina Cuppi, sindaca del Comune di Marzabotto.

“Dalla collaborazione con il Comune di Marzabotto è nata una progettualità che speriamo possa essere d’ispirazione anche per altri comuni – commenta Valentina Acri, Biologa nutrizionista di Sodexo ItaliaPer spiegare ai bambini l’importanza di un’alimentazione sana e sostenibile, è fondamentale utilizzare il loro linguaggio, semplice e giocoso. L’obiettivo delle attività che abbiamo proposto è quello di accompagnare i più piccoli in un percorso alla scoperta di ingredienti sani e genuini, attraverso un’esperienza sensoriale coinvolgente, che li porti a toccare con mano i prodotti che fanno loro bene e a rivalutare cibi o abbinamenti che pensavano di non gradire”.