Lorenzo Carini Imolese Calcio
(©Ufficio Stampa Imolese Calcio)

Il giocatore ha festeggiato le 100 presenze con la maglia rossoblù

Le storie d’amore più belle sono quelle che hanno ancora tante pagine da raccontare. 

“Spero di togliermi ancora tante soddisfazioni con la maglia rossoblù” commenta Filippo Carini dopo la vittoria, sul campo della Sambenedettese, nel giorno della sua centesima presenza con l’Imolese.

Dall’esordio contro la Carrarese, nel luglio del 2018, Carini ha ormai una seconda pelle di colore rossoblù. Leader insostituibile nell’anno da record del centenario, operato e rientrato per lo storico appuntamento contro il Genoa, protagonista della salvezza ai playout durante la stagione più assurda della storia di questo sport e – in questa stagione – emblema in campo di uno dei valori fondanti della società: quello del Mai Arrendersi.

Anche quando tutto sembrava buio ha continuato a lavorare, con fiducia e professionalità, per riportare in alto la squadra di cui è capitano e simbolo. 

L’orgoglio del presidente Spagnoli per questo traguardo raggiunto da Filippo Carini: “Ripeto sempre che prima di essere dei calciatori siamo e dobbiamo essere degli uomini e Filippo ha sempre dimostrato di esserlo. Sapere di averlo al mio fianco è importante. Rispecchia in pieno i valori che caratterizzano l’identità dell’Imolese Calcio. Alle prossime 100…#maiarrendersi Filippo”.