Calcio Vis Pesaro Imolese
(©Ufficio Stampa Imolese Calcio)

Battuta d’arresto per gli uomini di mister Catalano fermati in trasferta dalla Vis Pesaro

La formazione rossoblù affonda a Pesaro (2-1) e a questo punto è tremendamente difficile non pensare che l’obiettivo salvezza non passi attraverso i playout.

Non basta aver ritrovato la via del goal – esattamente come all’andata dopo il lungo digiuno – perché la doppietta di Gucci (zampata nel primo tempo, incornata di testa nella ripresa) sancisce la vittoria dei marchigiani, il loro allungo in classifica sulla zona rossa e la contestuale bandiera bianca dell’Imolese nella corsa alla salvezza diretta.

La reazione a livello caratteriale del secondo tempo è l’unica nota positiva della partita, nonché la base di partenza su cui lanciare lo sprint finale che inizierà domenica prossima contro il Ravenna.

Moreno Zocchi, direttore sportivo Imolese Calcio 1919: “Nel primo tempo non abbiamo visto la cattiveria che si dovrebbe vedere in una squadra che si deve salvare a tutti i costi. Nella ripresa si è vista una reazione che dovrà essere solo il punto di partenza per le prossime 4 partite, altrimenti diventerà complicato centrare l’obiettivo. Sono tutte fondamentali le prossime partite a cominciare dalla sfida di domenica con il Ravenna. Inizieremo subito a preparare quella sfida, ma ripeto che servirà la cattiveria che contro la Vis Pesaro abbiamo messo in campo soltanto nel secondo tempo”.