Imolese Calcio preparazione
(Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919)

Gara decisiva di ritorno dei Playout oggi pomeriggio contro il Fano

Tutto in 90’. Ambizione, passione, disciplina, coraggio e talento. Questi sono i cinque valori su cui il presidente LorenzoSpagnoli ha costruito l’Imolese Calcio portandola dov’è oggi. Nella decisiva gara di ritorno dei Playout contro il Fano (calcio d’inizio oggi al Romeo Galli ore 17.30 ad opera del fischietto del signor Marcenaro di Genova) servirà una buona dose di ciascuno di questi 5 elementi. 

Ma è sul valore del “Mai Arrendersi” che si concentra la vigilia di gara-2 contro i marchigiani: attraverso un video messaggio l’intero Settore Giovanile ha virtualmente incitato Carini e compagni, non potendo essere presente allo stadio. Dopo il filmato-sorpresa, mostrato in sala video dal presidente Spagnoli, la squadra è scesa in campo per la rifinitura.

Nelle rotazioni provate dalla triade Spagnoli-Mezzetti-Sintini non figuravano né Polidori né Pilati. Il primo è convocato, ma non può dirsi ancora recuperato e difficilmente sarà della partita. Mentre il difensore ex Sassuolo ha accusato, nel corso della settimana, una distorsione alla caviglia che lo tiene fuori dai convocati, al pari di Sabattini, Laghi e del lungodegente Siano (operato martedì al crociato anteriore sinistro).

Rientra dopo la squalifica Filippo Boccardi, così come Riccardo Cargnelutti per i marchigiani. Anche il difensore centrale Matteo Brero sarà dell’incontro dopo essere risultato negativo al Covid (da capire se da titolare o meno).