Filippo Vallante Valsanterno
Filippo Vallante, capitano della formazione valligiana (Ufficio Stampa Valsanterno 2009)

Inedita sfida di sabato (ore 20.30) contro la squadra di mister Tinti, nel primo storico scontro in campionato tra le due formazioni

Nella stagione delle prime volte, la Valsanterno inaugura l’inedita finestra del sabato designata dal CRER in quest’annata sportiva, con la disputa di una gara per ciascun girone di Eccellenza e Promozione in anticipo di un giorno rispetto al consueto match day domenicale a partire proprio da questo fine settimana.

Così, dopo la prima partita assoluta, nella storia societaria, disputata in territorio non italiano (Victor San Marino) e il beffardo pareggio maturato nell’importante cornice del Morgagni di Forlì contro il Futball Cava Ronco, la formazione valligiana si appresta a ospitare sul proprio campo il primo match “saturnino” del Girone C di Eccellenza. E non si tratta di una partita come le altre, in quanto al Comunale di Borgo Tossignano approda il Sanpaimola per un derby che, nonostante non si sia mai disputato in campionato nella storia dei due sodalizi, è sentito da entrambe le parti.

Gli unici precedenti tra le due squadre, infatti, risalgono alla doppia sfida di Coppa Italia di Eccellenza giocata nella passata stagione, a cavallo tra i mesi di settembre e ottobre. Allora fu la Valsanterno ad avere la meglio sia nella gara d’andata, disputata a Conselice (0-1, con gol di Senese) sia in quella di ritorno, contrassegnata dalle reti di Tumolo e Tonini con Mazza a rendere meno amara la sconfitta ospite a tempo praticamente scaduto (2-1).

Un solo punto in quattro turni, sinora, per la squadra allenata da Marco Tinti, reduce dalla sconfitta contro il Tropical Coriano maturata a 10’ dalla fine. Cammino non troppo agevole, sinora, per l’organico giallorossoblù, che ha già affrontato le sfide contro Classe e Fya Riccione, rispettivamente seconda e prima della classe allo stato attuale. Da segnalare, tra le fila del Sanpaimola, la presenza di una forte colonia di giocatori nativi della Vallata del Santerno, costituita dal borghigiano Filippo Suzzi (2001), dai fratelli Thomas (1995) e Filippo (1998) Ragazzini, originari di Fontanelice e, non ultimo, il casalese Francesco Carbone (2004), cresciuto nel vivaio della Valsanterno.

La direzione di gara sarà affidata a Giovanni Antonini della sezione di Rimini, coadiuvato da Rigonat e Bazzi, entrambi della sezione di Reggio Emilia. Due precedenti per i valligiani col fischietto rivierasco, entrambi sul campo di casa: finì 3-1 contro il Terre del Reno nella partita disputata il 3 marzo 2019 (gol di Alpi, Giangregorio e Tumolo a ribaltare la rete del vantaggio ospite firmata Mbengue), mentre è più recente lo 0-0 con il Bentivoglio del 9 febbraio 2020.