Goal Tumolo contro Alfonsine ottobre2021
Una delle due reti messe a segno da Gianluca Tumolo (©Sonja Vietto Ramus)

La doppietta di Tumolo e le singole reti di Sciuto e Senese decidono la partita contro il fanalino di coda: in attesa dei recuperi i valligiani balzano al quarto posto

Dopo il buio di inizio anno, finalmente un po’ di sole. Se la missione era ottenere 9 punti in tre gare contro Sanpaimola, San Pietro in Vincoli e Alfonsine, a seguito dei due punti in quattro uscite di un avvio di campionato condizionato da un organico cospicuamente ridotto tra Covid e infortuni e una condizione fisica tutta da recuperare dopo una preparazione pressoché mutilata dai casi di positività, i valligiani ci sono riusciti e si avviano a una serie di impegni, almeno sulla carta, non più contro formazioni di pari valore ma di fronte ad avversarie costruite per le posizioni più alte della graduatoria.

Contro l’Alfonsine il match è raramente in discussione dal punto di vista del gioco, anche se qualche errore di troppo in fase di impostazione tiene troppo spesso in bilico il match. I valligiani sbloccano il match al minuto 11, quando Tumolo da pochi passi impatta sul cross basso di Capasso e festeggia la seconda rete stagionale (1-0), che potrebbe tramutarsi in terza al 21’ ma Jallow respinge di piede la bordata del numero 9 di casa.

Appuntamento col gol, tuttavia, solo rimandato: al 33’ azione fotocopia rispetto a quella dell’1-0, ma questa volta l’assist vincente porta la firma di Cavini (2-0). Il match si riaccende a meno di 200 secondi dal 45’: sugli sviluppi di una rimessa laterale Orlandi sanziona un tocco di mano di Pasotti in area, dal dischetto Colonnello batte Sartiani (2-1). Brivido al 45’ per i tifosi locali, quando Diarra si libera bene della difesa ma da buona posizione conclude alto.

La Valsanterno archivia la pratica nei primi minuti della ripresa: al 48’ Sciuto segna il quarto gol in tre match con una bella conclusione rasoterra, da fuori area, sul rimorchio di Senese (3-1). L’ala valligiana, dopo il servizio vincente, si mette in proprio al 57’ battendo Jallow sul primo palo a seguito di una percussione solitaria (4-1). A riaprire il tutto, però, è un secondo rigore in favore degli ospiti, comminato per un fallo di Zaganelli e trasformato ancora da Colonnello al 64’ (4-2).

Nei minuti successivi prima i valligiani sfiorano l’allungo, con Tosi che colpisce il palo in tuffo di testa al 68’ seguito dalla traversa di Cavini al 75’, poi Sartiani salva la propria porta dal 4-3 con una bella parata su Baidoo al minuto 86.