Giacomo Staniscia portiere Valsanterno
Giacomo Staniscia (Ufficio Stampa Valsanterno 2009)

L’organico valligiano si arricchisce per la trasferta sulle rive del Rubicone: arrivano il portiere Staniscia (già alla Valsanterno tra il 2016 e il 2018) e i centrocampisti Ragazzini e Fofana

Tre partite hanno cambiato volto alla stagione della Valsanterno, improvvisamente passata dalla zona caldissima della classifica a soli tre punti dal secondo posto in classifica, mentre in testa la FYA Riccione saluta la compagnia e va in fuga con sette vittorie su sette impegni. I nove punti ottenuti nelle ultime uscite hanno contribuito a risollevare il morale del gruppo, dopo un inizio difficile sul campo e fuori, e portano con sé un’atmosfera di rinnovata fiducia, da consolidare a partire dai prossimi impegni. Prima tappa sarà quella sul campo di una Savignanese che, al contrario dai valligiani, nello stesso range temporale hanno ottenuto – complice anche un calendario difficile – un solo pareggio e due sconfitte, subendo il sorpasso da numerose squadre tra le quali la stessa formazione allenata da Felice e Paterna, ora a 11 punti contro i 10 dei gialloblù.

Alla volta di Savignano sul Rubicone, domenica (calcio d’inizio alle 14.30, dato il passaggio all’ora solare), partirà un organico che potrà contare su tre nuovi elementi, pronti ad arricchire una rosa riscopertasi estremamente corta complici l’addio di Franchini in direzione Medicina Fossatone, gli infortuni a lungo termine di Vandelli e Franceschelli e la cessata attività sportiva dei gemelli Demaurizi.

Questo lo scenario che ha costretto il direttore sportivo Maiardi a tuffarsi sul mercato, coprendo le caselle mancanti con una combinazione tra movimenti in entrata e conferme in organico, in pianta stabile, di alcuni Juniores. Se, infatti, tra i convocati sarà ancora presente il classe 2004 Matteo Gurioli, già sceso in campo in tre occasioni tra Campionato e Coppa Italia, entreranno in lista anche il portiere Giacomo Staniscia (1996) e i centrocampisti Khalil Ibrahim Fofana (2002) e Thomas Ragazzini (1995), a disposizione della guida tecnica da pochi giorni e immediatamente arruolati.

Seconda avventura in Vallata per Staniscia, che lascia il Fly Sant’Antonio (1° Categoria) per tornare a difendere i pali della Valsanterno dopo l’esperienza a cavallo tra il 2016 e il 2018. Se l’estremo difensore torna a calcare quei campi di Eccellenza già accarezzati fino a 5 stagioni fa con le maglie di Imolese e Axys Valsa, più recente è l’esperienza nel massimo campionato regionale degli altri due nuovi arrivi. Per Fofana, infatti, è un ritorno in categoria che avviene a pochi mesi dal passaggio dal Diegaro al Massa Lombarda, ultima maglia indossata dall’esterno di origini ivoriane. Non muta, invece, il girone di appartenenza per Thomas Ragazzini, in arrivo dal Sanpaimola. Il centrocampista di Fontanelice, che ha mosso i primi passi proprio nel vivaio valligiano prima di passare all’Imolese, squadra con la quale ha giocato anche in Serie D, rimpingua la quota di giocatori autoctoni del territorio e porta in dota alla mediana un indubbio tasso di qualità in più sul quale contare.

La direzione di gara sarà affidata al signor Matteo Benini di Forlì – seconda direzione stagionale con la Valsanterno dopo la disputa d’esordio contro il Diegaro – coadiuvato da Hafi Alemani e Tumedei, provenienti dalla medesima sezione del fischietto romagnolo.