Vaslanterno Del Duca
Il match fra Valsanterno e Del Duca in occasione della Coppa Italia dello scorso anno (Ufficio Stampa Valsanterno 2009)

I valligiani ospitano la giovane e qualitativa formazione di Castiglione di Ravenna, attualmente alle soglie della zona play-out. L’obiettivo è proseguire con la striscia positiva

Adesso è il momento di dimostrare che le ultime quattro vittorie in altrettante gare non sono un semplice fuoco fatuo, ma una fiamma che vuole continuare ad ardere. Per la Valsanterno si apre una fase della stagione nella quale è fondamentale consolidare il posizionamento di classifica per tenere a debita distanza la zona più calda della classifica. Obiettivo, ça va sans dire, è continuare con la striscia positiva in atto e rimanere al riparo dalla zona playout, alle soglie della quale c’è la diretta avversaria di oggi pomeriggio.

Alle 14.30, infatti, al Comunale di Borgo Tossignano arriverà il Del Duca Grama, attualmente posizionato al quintultimo posto con 9 punti in otto partite. L’organico a disposizione del giovane allenatore Stefano Cassani (classe 1989) è caratterizzata prevalentemente da elementi in età “under”, con rare eccezioni.

Sarà quasi un derby per due elementi della formazione di Castiglione di Ravenna: sono di Imola, infatti, il difensore classe 1999 Matteo Salcuni e il centrocampista del 2001 Younes El Bouhali, entrambi cresciuti tra le fila del Cesena e con esperienza pregressa in Serie D. Hanno giocato tra le fila dell’Imolese, invece, il portiere Lorenzo Sarini, anch’esso del 1999 e transitato dalla squadra rossoblù per un mesetto nell’estate del ripescaggio in Serie C, il coetaneo Pietro Protino, compagno di squadra del valligiano Franceschelli nella Juniores di D che arrivò a disputare le semifinali nazionali di categoria, nonché il centrocampista del 2000 Figini e il difensore Stefano, quest’ultimo, nella scorsa stagione sportiva, nella Berretti rossoblù in squadra con Alessandro Capasso, che domani sarà suo avversario.

In casa Valsanterno ancora assenti Franceschelli e Vandelli, costretti ai box ancora per qualche mese, con il resto dell’organico praticamente al completo.

La direzione di gara sarà affidata al signor Matteo Giudice della sezione di Frosinone, coadiuvato dagli assistenti Lappostato di Rimini e Finchi di Ferrara.