Mattia Tonini Valsanterno 2009
Mattia Tonini (Ufficio Stampa Valsanterno 2009)

I valligiani, in piena emergenza nel pacchetto arretrato, escono sconfitti dal difficile campo ravennate. Tumolo e Tonini a segno.

Si sapeva che non sarebbe stata una passeggiata di salute, si rivela una partita nella quale la Valsanterno deve recriminare per qualche errore di troppo in difesa. Non si può, comunque, addossare eccessive colpe a una formazione che si ritrova già in partenza senza tre centrali di ruolo (Franceschelli, Zaganelli e Mongardi, in panchina per onor di firma) e uno adattabile (Carapia), costringendo il centrocampista Sciuto all’inedito ruolo di difensore centrale contro lo scomodo Innocenti, e perde al 45’ anche Tosi, l’unico giocatore disponibile, costretto al cambio. Così, nella ripresa, al centro della difesa gioca una coppia completamente inedita composta dallo stesso Sciuto e dal terzino Cornacchione, che può solamente limitare i danni sulle folate offensive locali.

Partita in sostanziale equilibrio, nei primi minuti della prima frazione, sul piccolo terreno di gioco di Classe: unico sussulto quello di Frisari al 6’ con una conclusione di controbalzo alta e la timida risposta di Cavini al 17’, a lato di molto. La formazione di casa trova la rete del vantaggio al primo, vero assalto: è il 25’ quando Pasi calcia in profondità e imbecca l’inserimento di Tavolieri, che entra in area e batte Staniscia (1-0). Timida, a dire il vero, la reazione ospite, raramente capace di impensierire Stefanelli, mentre la manovra locale si limita a lanci lunghi alla ricerca di Innocenti, abile nel gioco aereo ma mai realmente vicino ad impensierire il portiere ospite.

Nella ripresa Fogli si divora il gol del raddoppio al 50’: classica giocata locale con sponda aerea di Innocenti all’indirizzo del numero 10, che da 5 metri calcia alle stelle. Solo il preludio, però, al gol che arriva due minuti dopo: cross dalla sinistra sul quale Capasso colpisce di testa, ingannando Staniscia (2-0).

La Valsanterno, in assetto offensivo con l’ingresso di Tonini per Tosi, accorcia le distanze al 64’ con Tumolo, che approfitta dell’uscita avventurosa di Stefanelli sul campanile di Cavini per beffarlo di testa (2-1). Il minimo distacco, però, dura poco: Fogli approfitta di un errore per involarsi verso la porta e superare Staniscia al 68’ (3-1). Tumolo colpisce il palo esterno sul rovesciamento di fronte, 20 secondi dopo il calcio di ripresa del gioco, mentre dall’altra parte doppia occasione per Savelli prima e Innocenti poi al 78’: palo dalla distanza del giovane centrocampista ravennate e, sulla ribattuta, l’attaccante classe 1974 non riesce a correggere l’assist del nuovo entrato Santucci. Vano, nel finale, lo spunto di Tonini che si fa beffe dell’esperto Caidi e calcia alle spalle di Stefanelli (3-2) per il gol che alimenta le speranze valligiane nell’assalto finale ma non cagiona una variazione nell’esito della sfida.