Fabio Paterna
Fabio Paterna

Mister Gian Carlo Felice lascia l’incarico dopo sei stagioni in Vallata, tre e mezzo dei quali alla guida della Prima Squadra: la guida tecnica verrà assunta dal co-allenatore. Confermato anche il direttore sportivo Maiardi

Terminata la stagione, con il raggiungimento dell’agognato traguardo della salvezza, per la Valsanterno 2009 è ora di ripartire con la programmazione del prossimo campionato di Eccellenza. Se la disputa dei play-out ha cagionato un inevitabile ritardo nell’inizio ai lavori rispetto alle concorrenti non impegnate negli spareggi di fine stagione, in Vallata non si è perso tempo, una volta conclusi gli impegni di campo, per mettere immediatamente sul tavolo idee e novità per la stagione ventura.

La prima conferma giunta è quella del direttore sportivo Daniele Maiardi. Le oculate scelte di mercato adottate tra il mercato estivo e quello invernale, incluse alcune scommesse vinte, valgono all’ex attaccante classe 1978 la permanenza sulla scrivania valligiana. A lui l’onere di effettuare la prima importante scelta tecnica: la conferma della coppia di allenatori già presenti in panchina sfuma… parzialmente. Nella stagione 2022-23, infatti, sulla panchina della Valsanterno 2009 siederà solo Fabio Paterna. Ottava stagione consecutiva (tre da giocatore, quattro dopo il ritiro dal calcio giocato tra il semestre da direttore sportivo e il successivo periodo alla co-conduzione della squadra) in società per colui che, oramai, è un valligiano adottivo, vera e propria bandiera della scalata dalla Seconda Categoria ai traguardi attuali. Una conferma che tiene conto del raggiungimento degli obiettivi prefissati, con la volontà comune di fissarne dei nuovi.

Avventura che, come già detto, proseguirà in solitaria a causa dell’addio di mister Gian Carlo Felice, che sceglie di propria sponte di lasciare la Valsanterno 2009 alla ricerca di una nuova avventura. Una decisione che giunge dopo sei stagioni vissute nella famiglia valligiana, suddivise tra i ruoli di campo e quelli assunti dietro le quinte nel coordinamento delle attività del settore giovanile, prevalentemente per quanto concerne la sfera agonistica. Diretto verso altri lidi anche il collaboratore tecnico Alberto Benazzi, fresco di patentino da allenatore e prossimo alla prima avventura alla guida di una squadra. A entrambi, da parte della società, un grosso ringraziamento per l’innegabile apporto dato alla causa e un grandissimo in bocca al lupo per le avventure future. Nei prossimi giorni sarà annunciato il nuovo staff tecnico a supporto di Paterna, tuttora in via di definizione.

“Lascio perché in queste sei stagioni credo di aver dato il massimo che avrei potuto”, queste le parole di Felice. “Sono contento e orgoglioso di aver lavorato e dato l’apporto su diversi fronti per la crescita di questa società, dalla Prima Squadra al Settore Giovanile, anche dal punto di vista organizzativo. C’è stato un notevole e sensibile miglioramento, frutto non solo dell’operato personale ma anche di quello collettivo. Ho visto diverse persone intorno a me crescere e c’è stato un proficuo scambio di opinioni e vedute con tutti i soggetti coinvolti, da chi ci dà una mano in lavanderia e magazzino fino ai vertici. Non posso non ringraziare tutto lo staff tecnico con il quale mi sono confrontato e in particolare Fabio Paterna, che mi ha trasmesso molto e al quale credo, a mia volta, di aver lasciato qualcosa. Ringrazio tutti i dirigenti che mi hanno concesso di poter fare calcio in un certo modo e dimostrare quanto sarebbe stato possibile mettere in moto, nonché i diversi allenatori del settore giovanile e le famiglie per la grande collaborazione mostrata. Adesso è giunta l’ora di voltare pagina, consapevole di poter guardare indietro con serenità e voglia di continuare a fare bene anche in futuro se avrò la possibilità di farlo con nuovi colori”.