Sporting Valsanterno San Lazzaro
(©Ufficio Stampa Sporting Valsanterno)

Si ferma con il San Lazzaro la striscia positiva della Sporting Valsanterno, che perde in casa per 3-2 e resta ferma a quota 10 in classifica

Domenica amara per la Sporting che arresta la sua corsa nel match con il San Lazzaro.

I ragazzi di Castellari cercano da subito il pallino del gioco, ma a passare sono gli ospiti. Palla recuperata in attacco da Ndayzeye A. che viene steso in area: calcio di rigore che Traficante trasforma con freddezza spiazzando Rensi.

Al 21’ altro episodio che potrebbe cambiare il match: duro intervento di Jadama su Naim e rosso diretto per il giocatore del San Lazzaro che rimane in 10 uomini. La Sporting comincia così un forcing che però si rivela poco produttivo fino al 48’ quando D’Andrea (in sospetto fuorigioco) raccoglie una palla in profondità, salta il portiere e deposita in rete la palla del pari.

Si va al riposo sul 1-1, nella ripresa la Sporting spinge per sfruttare l’uomo in più ma è poco concreta e il San Lazzaro non si fa pregare nelle ripartenze, portandosi in vantaggio al 56’ con Ndayzeye A. che al 87’ mette il sigillo sulla sua prestazione con la doppietta e il 3-1 ospite. Solo per le statistiche il bel gol dalla distanza di Davide Columbu al 92, quando ormai non c’è più tempo per la Sporting.

Prossimo impegno domenica sul difficile campo della Sporting Pianorese.