Thomas Ragazzini Valsanterno
(©Ufficio Stampa Valsanterno 2009)

Contro i cesenati decide il gol di Guidi, sesta sconfitta consecutiva per i valligiani, ancora terzultimi in classifica

Poteva essere la partita della svolta, soprattutto dopo lo scottante (ma oltremisura punitivo) 4-0 contro il Progresso nel turno infrasettimanale di mercoledì. La sfida contro il Diegaro, invece, si è tramutata in un match che, complici anche i risultati degli altri campi, aggrava la situazione di classifica della Valsanterno, ancora al terzultimo posto in classifica. Per i valligiani è il sesto K.O. consecutivo: l’ultimo punto ottenuto risale all’1-1 contro il Cattolica.

Il gol che decide il match arriva al primo affondo della gara, dopo 6 minuti dal fischio d’inizio: Noschese sfonda sulla sinistra senza troppe opposizioni, cross sul secondo palo dove Guidi insacca di testa da pochissimi passi (0-1). Prima risposta valligiana che arriva al 23’ con la risposta da campione di Foiera sul colpo di testa di Simone, che schiaccia bene il cross di Capasso dalla sinistra ma trova la ribattuta dell’estremo avversario.

Decisamente più semplice, al 27’, la parata sul tiro centrale di Di Mauro, che pur deviato non assume una traiettoria difficile, mentre al 37’ sull’altro fronte Guidi calcia alto. Ancora Simone è il giocatore più vicino al pareggio: schema su punizione con il calcio dell’attaccante classe 2001 ribattuto da Foiera in uscita, sul successivo colpo di testa Bartoletti salva sulla riga (39’). Allo scadere, invece, è il Diegaro a sfiorare il raddoppio con Noschese che anticipa Cassani e per poco non beffa Sammarchi.

Nella ripresa la Valsanterno agisce con maggiore convinzione e al 54’ si ritrova in superiorità numerica, causata dall’espulsione di Gianpaolo Pagliarani per doppia ammonizione. Il forcing offensivo non ha esiti positivi nella conclusione di Capasso, che al 67’ anticipa Panzavolta sulla sponda di Simone ma calcia centrale, né al 75’ sull’occasione nata dal cross di Franceschelli, corretta in area da Zaganelli ma senza trovare la deviazione vincente dell’accorrente Simone. Con i valligiani sbilanciati nel disperato assalto di agguantare il pareggio, il Diegaro sfiora il raddoppio ma al 90’ Sankharè trova l’opposizione di Sammarchi sul tentativo di pallonetto, mentre Francesco Pagliarani al 95’ si libera della marcatura di Zaganelli ma calcia a lato.