Valsanterno comunicato
(Ufficio Stampa Valsanterno 2009)

L’incornata di Tonelli allo scadere decide la partita per il 2-2 finale. L’autorete di Caidi e il primo gol in carriera di Cassani ribaltano l’iniziale vantaggio locale, ma non è sufficiente per la prima vittoria stagionale valligiana

La miglior Valsanterno della stagione non basta per la prima vittoria stagionale. Eppure i valligiani vanno incredibilmente vicini al colpo grosso in casa del Medicina Fossatone, corazzata costruita con ben altri obiettivi di classifica rispetto a Tumolo e compagni.

Il primo quarto d’ora è a totale appannaggio degli ospiti: al minuto 11 Simone salta due avversari sulla fascia e tira in porta, Palermo ribatte e Tonini non è abbastanza freddo sulla successiva conclusione, alta sulla traversa a porta vuota. L’estremo difensore di casa, invece, è formidabile al 15’ sulla conclusione di Borini sugli sviluppi di un corner. Il Medicina rinsavisce e al 21’ ha la prima occasione con Sabbatani, che subisce un miracoloso recupero di Zaganelli. È il preludio al vantaggio ospite: Garavini atterra Venturi in area, seguente calcio di rigore trasformato da Boschi (1-0). La Valsanterno avrebbe l’occasione di pareggiare al 29’ su un errore di disimpegno dello stesso Venturi, ma Simone non è sufficientemente freddo nel battere Palermo in uscita: tiro fuori.

La tenacia di un’ottima Valsanterno è premiata nella ripresa: azione combinata al 48’, palla per Simone che la crossa bassa al centro trovando la sfortunata deviazione di Caidi all’interno della propria porta (1-1). Il Medicina reagisce con un tiro a giro alto di poco di Venturi (50’) seguito dal tiro alto di Savini a seguito di un’azione insistita di Boschi al 56’. Passata la sfuriata locale, i valligiani si riorganizzano e trovano il gol della rimonta: Valentini mette al centro il pallone da destra, Cassani ben appostato al centro corregge in rete (1-2). Il rush dei cambi sembra mettere la partita su un binario tranquillo per la Valsanterno, ma è proprio un subentrato a trovare il gol del pareggio: cross dell’ex Sciuto su calcio di punizione e incornata vincente di Tonelli al 92’ (2-2).