Sasso Race mtb
(©Ufficio Stampa Sasso Race)

Sabato 9 e domenica 10 settembre gli amanti delle ruote grasse tornano a sfrecciare sui colli bolognesi, con la Sasso Ride, prova non competitiva aperta davvero a tutti

È scattato il countdown per la dodicesima edizione della Sasso Race, evento che abbraccia un intero weekend, da sabato 9 a domenica 10 settembre. Un’edizione del tutto particolare, così come – purtroppo – è “particolare” l’anno che stiamo vivendo, segnato dai tragici eventi atmosferici che hanno segnato la nostra regione nel mese di maggio.

Eventi che hanno lasciato il segno sui colli attorno a Sasso Marconi, ferite ancora aperte lungo le centinaia di chilometri di sentieri che attraversano il lungo e in largo le pendici di monte sole e i trail della Riserva Naturale del Contrafforte Pliocenico. Del percorso che in queste ultime edizioni ha resto celebre in tutta Italia la Sasso Race è rimasto poco, e per questa ragione la società organizzatrice – i Green Devils team guidati dall’instancabile Massimo Cipriani – hanno pensato di portare la manifestazione su altri binari, meno agonistici, più votati alla sicurezza, al divertimento e alla beneficienza: si chiama Sasso Ride, ed è aperto a mtb, gravel ed eBike, con percorsi dedicati.

La Sasso Race della domenica passa quindi dall’essere una prova nazionale ad un raduno di mountain bikers: nessuna classifica, nessuno sguardo al cronometro, ma una piacevole domenica alla scoperta di quei scorci e quei sentieri che magari, colti dalla frenesia dell’agonismo, non si sarebbero potuti apprezzare. Due i percorsi – uno lungo da 45 km e uno più breve intorno ai 25 – ed il ritrovo è fissato per le ore 7.45, mentre la partenza è dalle 8.00. “Dalle” e non “alle”, perché il via è “alla francese”, ossia si può cominciare il giro tra le 8.00 e le 9.15. Al termine della mattinata tradizionale Pasta Party e alle 13.00 premiazione per le cinque società più numerose.

La Sasso Ride è aperta a tutti, alle mtb, alle eBike e alle gravel, ai tesserati e non – che potranno sottoscrivere una tessera giornaliera – ad un costo di 20 euro. Gli abbonati alla Deltos Cup – Biciscout possono partecipare gratuitamente.

Ciò che non cambia rispetto agli anni scorsi – oltre ai numerosi servizi – è la passione di chi mette anima e cuore per la “Sasso”, e l’attenzione tanto per le realtà locali – per le quali la due giorni è una vetrina importante – tanto per i più piccoli: nel pomeriggio di sabato andrà poi in scena la classicissima Sasso Baby Race, manifestazione dedicata ai Giovanissimi, sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana. Per gli amanti della corsa invece, si rinnova l’appuntamento con la Sasso Marconi Trail, gara riservata ai runner “fuoristrada” di ben 20 Km e 1000 metri di dislivello.

Il tutto con uno sguardo al “prossimo”: il ricavato della manifestazione sarà devoluto in beneficenza a quelle associazioni che, a distanza di mesi, si stanno ancora prodigando per sistemare quanto, in poche ore, è stato cancellato dalla furia dell’acqua.

Tutte le info su www.sassorace.it