Area sosta camper
(©Shutterstock.com)

Itinerari ciclistici, mappa delle zone verdi e aree di sosta per camper: sono solo alcune delle opportunità proposte dal Comune per incentivare il turismo sul territorio

Crevalcore punta sul turismo e si dota di una sua strategia e identità visive a partire dal regolamento e dal logo della De.Co (Denominazione Comunale d’Origine). Ad accompagnarlo, un nuovo video promozionale per raccontare il territorio attraversato dalla Ciclovia del Sole e un’ulteriore mappa per visitarlo.

L’inaugurazione della Ciclovia del Sole ha rappresentato un’opportunità di portata eccezionale per Crevalcore e tutti i comuni della pianura bolognese. Un nuovo tratto ciclabile di 50 km che collega Mirandola a Bologna, e che a sua volta fa parte dell’Eurovelo 7, l’arteria paneuropea che, partendo da Capo Nord, percorre il continente per oltre 7000 km.

Grazie alla Ciclovia del Sole, la pianura è diventata tappa di un itinerario ciclistico internazionale, contribuendo in modo significativo ad aumentare i flussi turistici in un territorio ancora poco conosciuto dai visitatori italiani e stranieri. Questo ha rappresentato il coronamento di un lavoro che vede da anni la Destinazione turistica impegnata nella promozione e nella valorizzazione delle aree verdi e di un turismo slow e sostenibile, che fa leva su esperienze che permettono di scoprire il territorio in maniera lenta, camminando o pedalando, ma anche di contribuire a corroborare il tessuto sociale ed economico di aree ancora poco esplorate.  

Il Comune di Crevalcore ha intercettato le virtuose ricadute che può generare questa nuova infrastruttura e per questo vuole esserci in maniera fattiva, accompagnando la promozione della ciclovia con una serie di azioni volte a valorizzare ulteriormente le eccellenze e i punti di forza del territorio.

Per portare all’attenzione dei potenziali cicloturisti le opportunità turistiche legate alla Ciclovia del Sole, è stato realizzato un video emozionale che presenta i maggiori punti di interesse culturale, naturalistico ed enogastronomico che è possibile visitare a Crevalcore, il tutto a bordo di una bicicletta.

A complemento del materiale informativo prodotto da Sustenia nel 2021, ovvero la mappa delle aree verdi di Crevalcore in cui sono state incluse le evidenze naturalistiche, artistiche e culturali del territorio – tra cui spiccano ville come Villa Ronchi e castelli come il Castello di Palata Pepoli, visitabili in occasione del tour  “Alla scoperta di ville e castelli”, il Comune si è attivato per la produzione di una nuova mappa turistica del centro storico, con l’obiettivo di facilitare ulteriormente la scoperta del territorio e fornire un supporto pratico e aggiornato al visitatore.

Un’altra importante iniziativa ha riguardato più da vicino la Ciclovia del Sole, con la realizzazione di quattro stalli adiacenti al tracciato per la sosta gratuita dei camper. Gli stalli sono ad accesso libero e si trovano a 300 metri dal centro storico di Crevalcore, nonché a dieci minuti a piedi dalla stazione dei treni. Un altro grande passo che segnala una volta di più l’intenzione di Crevalcore di aprirsi al turismo e di creare nuove opportunità che vadano ad arricchire e ampliare l’offerta ricettiva del territorio.

Infine, sono stati realizzati il regolamento e il logo De.Co del Comune di Crevalcore per riconoscere, promuovere e tutelare i prodotti agroalimentari e artigianali, locali e particolarmente caratteristici del proprio territorio. Il logo vuole raccontare le diverse anime di Crevalcore, coniugando la coesistenza dell’insieme di agricoltura e distretti produttivi e gli ambienti votati alla socialità e alla quotidianità. Questi due ambienti sono rispecchiati anche nella morfologia del territorio, come se fossero fusi insieme, intrecciati come una maglia, e per questo l’immagine di De.Co. Crevalcore si basa sul concetto di tessitura, di mosaico, che richiama l’estetica della pianura emiliana.