Veduta Dozza
(©Simonetta Ragazzini)

Senso unico di marcia, estensione della ZT e altre misure a sostegno del turismo cittadino

Dopo i positivi riscontri maturati nel 2020 e nel 2021, l’amministrazione comunale di Dozza conferma anche quest’anno le misure di sostegno al turismo nel centro storico del borgo. Un atto di indirizzo della giunta guidata dal sindaco Luca Albertazzi che disciplina la concessione di suolo pubblico e la regolamentazione della circolazione tra le vie del paese per favorire in maniera coordinata la ripresa delle normali condizioni di vita e di lavoro successive al periodo emergenziale.

A Dozza, realtà nota per la sua straordinaria vocazione turistica alimentata da un florido tessuto commerciale, produttivo e culturale, il dialogo sinergico tra istituzioni e portatori d’interesse del centro è sfociato da tempo nella composizione di un mosaico di iniziative utili ad alimentare la capacità attrattiva del cuore pulsante dell’abitato e a salvaguardare l’operatività delle attività locali. Da un lato ci sono le limitazioni al traffico veicolare finalizzate alla miglioria della fruizione pedonale del gioiello medievale, dall’altro l’individuazione di crescenti spazi per l’allestimento dei dehors degli esercizi ed il posizionamento di sedute e tavolini utili ad accogliere i flussi di avventori.

Via libera, quindi, all’ordinanza che sino al prossimo 4 novembre compresi istituirà il senso unico di marcia sulla Piazza Rocca, da via XX Settembre a vicolo Campeggi, ad eccezione dei veicoli di polizia, di soccorso e dei mezzi a servizio del cantiere posto sulla via De Amicis all’altezza del civico 66, tutti i giorni feriali dalle ore 7 alle 18 con esclusione del sabato, e di tutte le giornate festive.

Non solo. Estesa la ZTL il venerdì, dalle ore 18 alle 24, e durante tutte le giornate prefestive dalle ore 12:30 alle 24. Spazio all’area pedonale urbana nel borgo storico nelle vie XX Settembre, Della Pace, De Amicis, Campeggi e nelle piazze Rocca, Zotti e Carducci (escluso i soli residenti muniti di permesso “R” con autorimessa nelle vie sopra indicate) tutti i festivi dalle ore 12:30 alle 24. Da segnalare anche l’istituzione di restringimento della carreggiata della via Della Pace, nel tratto compreso dall’intersezione con la via XX Settembre fino al civico 9 escluso, con uno spazio utile rimanente pari a 3,50 metri nelle giornate di venerdì dalle ore 18 alle 24, nei prefestivi dalle 12:30 alle ore 24 (con ZTL attiva) e nei festivi dalle 12:30 alle ore 24 (con APU attiva).

“Continua ad essere un tema centrale della nostra amministrazione il sostegno indirizzato a quel tessuto economico del borgo, costituito da attività e lavoratori che rappresentano un’eccellenza del nostro territorio, desideroso di intercettare in tempi brevi un vero e proprio filone di ripartenza – spiegano il sindaco Luca Albertazzi e l’assessore alle attività produttive Barbara PezziLa fine dello stato di emergenza ha le sembianze di una significativa luce accesa in fondo al tunnel alla quale occorre dare vigore con azioni concrete. Il nostro compito è quello di mettere nelle migliori condizioni possibili i nostri operatori per lo svolgimento di un mestiere che, alle latitudini dozzesi, si interseca con l’attrattività di un paese dalla spiccata vocazione turistica”.

E ancora: “Un tassello che si abbina ad una serie di altre importanti iniziative che questo municipio ha in serbo per intensificare la promozione e la visibilità di Dozza e del suo patrimonio artistico, storico e culturale – concludono – Fondamentale, per il raggiungimento del risultato, il confronto ed il dialogo con i commercianti ed i ristoratori del borgo insieme ai quali condividiamo da tempo la fisionomia delle misure per ripartire”.